#FacciamoOrdine

Ci voleva la corsa virtuale delle professioni sanitarie 2020 per farmi fare una gara dopo 30 anni.

Credo che l’ultima gara che io abbia fatto sia stata in una manifestazione nazionale di Kung Fu. 

Ma la mia prima gara, la mia prima passione è stato il podismo: avevo sette anni quando la mia amica Ilaria, avendo uno zio all’interno dell’associazione sportiva del paese, mi invitò a un allenamento per bambini di Marcia. Da qui una passione che si è interrotta per motivi diversi: una gara non disputata a causa della varicella (avevo 10 anni ed ero stata ammessa a una gara nazionale a Roma) e poi l’innamoramento per la pallavolo, che mi ha portato ad abbandonare qualche anno dopo il mezzofondo. Da lì poi il mio amore si è spostato alle arti marziali, che hanno fatto trovare me stessa e mi hanno portato insieme a tutto il resto dove sono ora.

Oggi: ho appena concluso la mia corsa virtuale delle professioni sanitarie (seguita da Danilo!). Focalizzata sull’obiettivo: fare una buona prestazione con le mie possibilità di oggi e il mio scarso allenamento (ringrazio Elena per avermi accompagnata in questi giorni), iniziato in queste ultime giornate, sebbene io sia una donna di movimento, ma non più di podismo!

Devo ringraziare la meditazione e tutto il lavoro che in questi ultimi anni sto facendo su su di me, di studio e ricerca personale, oltre che approfondimento professionale… Questa mattina ero in una sorta di meditazione camminata, più accelerata, focalizzata sul mio obiettivo, in ascolto del Respiro, a volte arrivavano distrazioni pensieri, sensazioni… Ma ritornavo sul mio oggetto di meditazione: la mia gara, la mia prestazione… Per un obiettivo: #FacciamoOrdine, cosa in cui credo profondamente.

Durante il percorso ho incontrato persone, mi scuso se non le ho salutate con presenza e consapevolezza, ma ero concentrata su quello che stavo facendo… Mi sono proprio divertita e ringrazio l’ordine TSRM PSTRP https://www.facebook.com/OrdineTSRMePSTRPdiMilano per averci fatto questa proposta non convenzionale, ma molto interessante, almeno per me, perché mi ha fatto ritrovare una passione dell’infanzia e della giovinezza: il podismo. 

#BuoniGiorni 

Elena

#Podismo, #facciamoordine, #TSRMPSTRP #Terp #AITERP #riabilitazionepsichiatrica 

#elenafossati

La Mindfulness come sostegno alla persona

Chi mi conosce o mi legge sa del mio interesse per questo termine MINDFULNESS, spesso abusato e commercializzato. 

https://elenafossati.wordpress.com/2019/07/24/ricomincio-da-qui-mindfulness-e-pratiche-contemplative/

Avete anche potuto leggere o se non lo avete fatto potete trovare l’articolo a questo link qui di seguito, quanto io ritenga che l’accompagnamento nella pratica meditativa non debba essere lasciato a persone che si improvvisano nella conduzione di gruppi di meditazione o nell’insegnamento della meditazione. Il fatto che si mediti non significa che possiamo insegnarla ad altri… Il fatto che sappiamo sciare non significa che automaticamente siamo maestri di sci!

https://elenafossati.wordpress.com/2019/09/25/per-imparare-a-meditare-no-improvvisazioni/

Oggi vi scrivo di Mindfulness come sostegno olla persona cosa significa?

Premessa: 

Quando parliamo di Mindfulness nel linguaggio clinico parliamo di un metodo/tecnica, che origina dalla tradizione buddhista, ma che è stata protocollata per la prima volta da Jon Kabat Zinn (protocollo MBSR).

Minduflness, Consapevolezza è parte pratica della meditazione buddhista. È quindi molto importante l’uso e l’origine delle parole e delle tecniche/metodi, per non creare né confusioni, né malintesi 

Per chiarire:

https://elenafossati.wordpress.com/2020/01/22/per-sciogliere-alcune-confusioni/

https://elenafossati.wordpress.com/2019/10/02/__trashed/

In alcune situazioni della vita (come questo periodo per esempio) o in altri momenti di stress, la persona sente la necessità o viene evidenziata l’esigenza da altri professionisti medico-sanitari, di acquisire delle modalità per rispondere allo stress e ai suoi sintomi per non creare ulteriori complicanze allo stato di salute: problematiche cardiache, ansia, cefalee,… 

La Mindfulness, con la sua finalità di focalizzarsi sul momento presente, può essere uno strumento interessante per la persona, a tutte le età. 

In alcune situazioni  diviene un utile strumento per fronteggiare situazioni professionali e personali, ad esempio per gli operatori sociosanitari e sanitari che quotidianamente debbono “controllare”, mantenere equilibri emozionali, oppure per dipendenti di aziende, o amministrazioni pubbliche.

È un approccio interessante con i bambini/e che faticano ad entrare in con-tatto/gestire le emozioni (è utile anche per gli adulti). 

Come riabilitatrice psichiatrica ho ritenuto utile proseguire professionalmente con questa metodologia che va ad arricchire le mie competenze e tecniche negli strumenti di riabilitazione nella relazione di aiuto.

Un ulteriore aspetto di interesse è che questa metodologia, praticabile individualmente o in gruppo, rimane al partecipante per sempre, diviene una competenza e può diventare un tratto/stile della persona nella vita quotidiana, obiettivo della pratica stessa, essere MINDFUL NELLA QUOTIDIANITÀ, NEGLI IMPREVISTI DELLA VITA. 

Se la pratica inoltre viene fatta in gruppo i partecipanti hanno anche la possibilità di condividere e osservare cosa accade ad altre persone, ed è un valore aggiunto.

Sicuramente non è una terapia miracolosa e una panacea per tutti i mali, ma può vantare però di 7791 articoli indicizzati ad oggi su PUBMED; vi è quindi un grande lavoro medico-riabilitativo- scientifico.

Troviamo numerosi articoli sull’utilizzo a beneficio di patologie come: fibromialgia depressione, ansia, attacchi di panico, mal di testa, cancro, problematiche infantili…. 

Per concludere posso sottolineare che essere MINDFUL, consapevoli è una caratteristica che fa bene a tutti noi; magari siamo già consapevoli, oppure viaggiamo con il pilota automatico … Proviamo a rifletterci un po’ su!!! 

Provate semplicemente a rispondere a questo questionario, scaricabile anche online …. Rispondete con sincerità e senza giudizio! 

Per qualsiasi domanda è curiosità io sono qua, non esitate a scrivermi! Oppure possiamo anche incontrarci presso “Lo Spazio” oppure online.

#BuoniGiorni

Elena

N.B.: Sabato 16 maggio appuntamento con l’ultimo seminario MEDITIAMO?! con Elena e Valentina dalle 16:00 alle 18:00 la pratica MeditiAmo!? per questa settimana sarà inserita nel seminario. Presto notizie per iscrizione.