Per imparare a Meditare, NO improvvisazioni

Dal 25 al 29 settembre sarò impegnata per un tirocinio sulla meditazione presso l’istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia.

Alcuni di voi sanno che io “abito Lo Spazio”, http://www.lospazio.org e che da anni mi occupo di salute ben-essere e consapevolezza nei percorsi personali di crescita a tutte le età. 

Confucio sottolineava:

“Fai del lavoro la tua vita e fai della tua vita il tuo lavoro”

Interessante affermazione da non tradurre come: lavora e non dedicarti ad altro, ma forse interpretabile così: per vivere abbiamo da fare un grande lavoro, e lavoro è anche fatica… Ma della fatica parleremo un’altra volta.

Occupandomi di consapevolezza nei percorsi personali, ho fin da subito compreso che non posso insegnare, condurre gli altri in percorsi che non sono stati approfonditi direttamente da me e soprattutto che quando porti agli altri pratiche e tecniche, metodi, non è possibile improvvisarsi (esce la mia anima di operatore sanitario, fondato sulla relazione di aiuto e quindi su una grande attenzione alle risposte, reazioni che l’altro potrebbe avere…). 

Andrò quindi ad approfondire l'”ABC della meditazione” con la venerabile Costance (Connie) Miller: https://www.iltk.org/attivita/abc-della-meditazione-49/

Questo per potere essere sempre più presente e consapevole per me e per voi, che mi leggete o che frequentate “Lo Spazio”! 

Ecco la mia scelta di frequentare un master universitario su questi temi, per dare una garanzia e una sicurezza per chi medita, pratica mindfulness con me. 

Spesso accade che ci si improvvisi o si decida di portare la propria epserienza, grande cosa, agli altri,… Ma non basta portare la propria esperienza, occorre essere formati, per accompagnare l’altro/a nel suo percorso personale. 

Al mio rientro vi racconterò e, presto insieme, per chi lo vorrà ci troveremo per meditare, per praticare… Per trasformare la nostra mente piena di pensieri a volte pesanti e di sofferenza, per incrementare le nostre componenti di pensiero benefiche. 

Che cosa è la meditazione allora? 

Per il momento vi lascio con queste letture …. 

E al 3 ottobre vi aspetto sul blog, per entrare nella pratica, raccontandovi di questa esperienza, su cosa è la meditazione… Perché meditazione è pratica! 

“La meditazione ci fa accedere alla nostra mente!”

Joan Dombon 

#BuoniGiorni

Elena

#meditazione #consapevolezza #mindfulness #salute #benessere #wellness #formazione #master #professionalità #elenafossati 

Annunci

Ricomincio da qui: Mindfulness e Pratiche Contemplative

Dopo avere salutato Superfluonecessario e avere preso un tempo di pausa, è arrivato il tempo di riprendere a lasciare una traccia, forse più personale avendo creato questo blog, per ora gratuito e su questa piattaforma. Forse è arrivato il tempo, grazie all’esperienza acquisita con Antonella natalis, di camminare con le mie gambe.

E ricomincio da qui: da un percorso personale e professionale intrapreso qualche anno fa grazie al mio background formativo e di vita.

Tra pochi giorni prenderò parte a un ritiro sulla meditazione Vipassana:

Un cuore saggio
Saggezza e compassione nella meditazione vipassana

Condotto da Paolo Testa presso l’Istituto Lama Tzong Khapa https://www.iltk.org/attivita/un-cuore-saggio-3/

Particolare della piazza di ingresso all’istituto ILTK – Pomaia Pi-

Prossimamente vi racconterò dell’esperienza.

A marzo 2019 ho iniziato a frequentare un master organizzato dall’Università di Pisa “Neuroscienze, Mindfulness e pratiche Contemplative” proprio per il mio interesse professionale e personale rispetto a queste tematiche: la relazione tra scienza e spiritualità; la relazione tra meditazione, Mindfulness e Pratiche Contemplative; una migliore conoscenza delle pratiche contemplative che ogni cultura ha nella sua tradizione spirituale. Non ultimo il mistero tra mente e cervello!

Questo percorso di formazione universitario sta sicuramente facendomi riflettere come professionista e come persona.

Da “occidentale”, come spesso mi sono definita durante alcuni incontri/lezioni con i monaci, Gesche, incontrati presso il centro ILKT, sento la necessità di spiegare alcuni fenomeni, forse come molti di noi; d’altro canto questa formazione mi sta invitando ad “accettare” e a “lasciare andare” partendo proprio da qualcosa che ci caratterizza e appartiene: il respiro.

“Qual è la prima cosa che ci fa dire che sarà una bella giornata?”, ci ha chiesto un docente del master durante una lezione (Prof. Marco Braghero), qual è secondo voi?

….È il RESPIRO

Esattamente un anno fa per il blog Suprfluonecessario scrivevo di “Perle Wellness”: https://elenafossati.wordpress.com/2018/07/25/36962-2/ A questo link troverete anche un audio per iniziare da qui, per iniziare dal nostro respiro…

A presto Elena