Solstizio d’inverno

Solstizio d’inverno
Domenica 22 dicembre 2019

L’inverno è il modo che la natura ci offre di darci il tempo e lo spazio per diventare noi stessi, ancora e ancora una volta.
In molti luoghi, l’inverno offre ci offre il silenzio: la neve.
Ma anche se viviamo in grandi città dove non c’è neve, non c’è silenzio invernale, possiamo ancora sperimentarlo: noi siamo ancora lì, se scegliamo di esserci.
Osserviamo gli alberi, le piante e lasciamoci ispirare: rimangono in silenzio, senza foglie, sembrano morte,… ma sottoterra stanno raccogliendo le loro risorse attraverso le loro radici; torniamo alle nostre radici.

In inverno, l’oscurità è un dono. Un dono non sempre facile da gestire, perché il buio ci fa esplorare luoghi spesso lasciati in angoli oscuri da tempo, molto tempo… ma non combattiamo l’oscurità, non scappiamo da essa. Potremo accendere lampade e candele, forse potremo stare più in silenzio, a casa,… e potremo fare nascere nuove cose, nuove idee,…

Possa l’oscurità essere una benedizione per il nostro cuore.
Possano le fredde giornate invernali essere un regalo per noi, per le nostre famiglie, per coloro che amiamo e per le nostre case: che il nostro fuoco, il nostro calore scaldino lo spazio attorno a noi.
Nell’oscurità, c’è il potenziale per la luce più brillante.
Possa questo viaggio essere bello e profondo e possa condurti delicatamente alla porta del desiderio del tuo cuore.

A partire dall’equinozio autunnale iniziamo ad entrare nell’oscurità: l’inverno si avvicina, il sole tramonta prima…
Il tempo avanza sempre e l’oscurità diventa parte della nostra routine quotidiana.
Il bollitore del tea o del caffè è acceso più frequentemente e iniziamo a preparare zuppe e stufati per riscaldarci.

Mentre ci avviciniamo al Solstizio, questa settimana, l’oscurità arriva in piena forza, le notti sono più lunghe, le stelle brillano per noi più del solito. E ci avviciniamo a questo momento astrologico di riflessione più interna. Al Solstizio è come se passassimo attraverso un portale… Inizierà un nuovo anno e da questo momento inizieremo a prepararci alla fioritura della Primavera.
Storicamente, il solstizio d’inverno detiene molta magia per molte comunità e culture: in tutti i tempi si è onorato questo momento di oscurità.
Da Wikipedia, il solstizio è un fenomeno astronomico chiamato anche: Yule, Mezzo inverno, la notte più lunga.

La “notte più lunga” mi emoziona, la massima oscurità che la rende una notte così importante per tutti noi.
Il Solstizio d’inverno, mi porta dentro per venire fuori!
È un rituale e onorando questo rituale e questo viaggio attraverso l’oscurità, ci sarà concesso il dono finale del rinnovamento e della rinascita.

Buon solstizio d’inverno!

A “Lo Spazio” lo celebreremo con:

  • MediTiAmo!? VENERDì 20 dicembre con Elena dalle 19:30 alle 20:30. Questo primo appuntamento sarà un momento ben augurale e di chiusura dell’anno. La proposta di meditazione è a offerta libera. Se sei interessato/a ti invitiamo a rispondere a queste brevi domande per capire meglio come organizzare la proposta stessa: https://forms.gle/ocnuumnkL43soFv26 – Dai conferma di presenza.
  • DOMENICA 22 dicembre, giorno del Solstizio d’inverno “LA DOMENICA YOGA” con Elisa (saluto natalizio yogico) dalle 9,15 alle 10,30. Conferma entro venerdì 20 dicembre.

#BuoniGiorni

Elena

È Dicembre…

È dicembre! 

Un mese pieno di aspettative e di attività.

Grazie Dicembre per darci, attraverso il buio e l’avvento, il promemoria per rallentare e rimanere semplici.

Auguro a tutti noi una connessione profonda con tutto il nostro essere.

Auguro a tutti noi di godere di giorni di festa passati insieme in modo vero e profondo attorno a un tavolo, condividendo un pranzo o una cena, con ciotole di zuppa o tazze di tè in mano, con conversazioni ricche, profonde e vere.

È dicembre…

Mi ricordo della mia infanzia: la lettera a Gesù Bambino, a Babbo Natale, le decorazioni in casa, il profumo di Natale,… La neve i piedi freddi e bagnati, le canzoni natalizie cantate per un pubblico di angeli, cielo e stelle.

Caro mese di Dicembre,

mi inchino a te in segno di gratitudine. 

Guardo fuori dalla mia finestra all’alba,

Vedo la luna la sera… 

E respiro…

Dicembre: 

c’è tempo per ogni cosa e ogni cosa ha il suo tempo.

Darò gentilezza e amore a tutto ciò che mi è caro …

È Dicembre anche a “Lo Spazio” con iniziative particolari e con la pausa natalizia! (Saremo chiusi dal 23 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020):

SABATO 7 dicembre  

VENERDì 20 dicembre con Elena inizierà la proposta “MediTiAMo!?”, dalle 19:30 alle 20:30. Questo primo appuntamento sarà un momento ben augurale e di chiusura dell’anno. La proposta di meditazione è a offerta libera.  Se sei interessato/a ti invitiamo a rispondere a queste brevi domande per capire meglio come organizzare la proposta stessa: https://forms.gle/ocnuumnkL43soFv26 

DOMENICA 22 dicembre LA DOMENICA YOGA con Elisa (saluto natalizio yogico) dalle 9,15 alle 10,30.

Pausa natalizia per Corsi&Percorsi per adulti e bambini:  

  • Il gioco psicomotorio avrà il suo ultimo appuntamento lunedì 16 dicembre 2019 e riprenderemo lunedì 13 gennaio per proseguire con il nostro percorso. 
  • Kinesi terminerà martedì 10 Dicembre 2019 e riprenderà il 14 gennaio 2020
  • Taijichuan/TaiChi si concluderà martedì 17 dicembre 2019 e riprenderà il 7 gennaio
  • YOGA mercoledì si concluderà il 18 dicembre 2019 e riprenderà l’8 gennaio 2020
  • YOGA giovedì sarà fino al 12 dicembre 2019; riprenderà il 9 gennaio 2020 

A gennaio 2020 sarà in programma un seminario pratico e teorico di TaijiChi “Yin-Yang: il codice della vita”. Seminario aperto a tutti. Maggiori informazioni presto online sul sito www.lospazio.org  

#BuoniGiorni 

Elena

I Giorni della Merla

I giorni della Merla: i giorni più freddi dell’inverno (29-30-31 gennaio)

Se farà molto freddo la primavera sarà bella!

31 gennaio 2019 ultimo giovedì di gennaio il giorno della Giubia o Giubiana. 

Nel 2015 una serie di miei articoli ci raccontavano di questi giorni e delle tradizioni che li accompagnano.

Piedi, Passi per Camminare…

La Giubia, Giubiana, i giorni della merla

Il falò della Giubiana

Per questi giorni dell’anno (ora mentre scrivo sta nevicando) ci sono leggende, racconti, usanze che sono entrati nella quotidianità tradizionale.

Un rituale è:

Qualcosa per cui rallegrarsi ogni giorno

Foto di Elena Fossati

scrive Anselm Grün. Senza questa cultura della quotidianità, non vi è spiritualità, né fede (per chi ha il dono di averla). I rituali, sostiene sempre l’autore, sono tutt’altro che tradizioni esoteriche; essi sono, dice il monaco benedettino, quotidiana prassi di vita, l’importante è viverli con consapevolezza. 

Lasciamoci affascinare e facciamoci portare dalla fantasia ascoltando i racconti di queste giornate nel mezzo dell’inverno, magari davanti a un risotto della tradizione per la Giubiana, o tra frittelle e chiacchiere, che anticipano il carnevale, oppure davanti a un caminetto con una cioccolata o una tazza di tè! 

Poi arriverà febbraio con la tradizionale festa della Candelora, sabato 2 febbraio, una festa della luce, dopo il Natale. Una festa antica che ci rimanda ai greci, ai romani e al popolo dei Celti.

Qualche mio articolo in archivio ci rispolvera ancora miti e ritualità della quotidianità. 

2 Febbraio Candelora Imboloc Birgit

La Betulla

E il 5 febbraio il Capodanno cinese: entreremo nell’anno del Maiale, ma di questo ne parleremo il 6 febbraio, con una, spero, gradita sorpresa. 

 

Elena Fossati

“Lo Spazio”

Benvenuto Inverno!

EdizionDomenica 21 Dicembre, solstizio d’inverno.

Benvenuto Inverno!

La giornata è proprio tipicamente invernale e noi oggi possiamo dedicarci all’auto massaggio in modo molto semplice, magari prima di entrare in doccia o nella vasca da bagno (potrebbe essere utile e piacevole anche dopo, ma magari usciti da doccia o vasca preferiamo a coccolarci nell’accappatoio al caldo, possiamo metterci anche un plaid e “decantando” sorseggiare un tè di Natale).

Vuoi sapere come si fa? Leggi in Benessere&Salute