AUTUNNO ALLE PORTE

 “Guardiamo con benevolenza l’attività degli alberi. Consapevoli che le loro foglie cambiano colore e cadono a terra soltanto per indirizzare la forza vitale verso l’interno e in seguito, nella stagione giusta, poter tornare a fiorire. Così anche noi, in tempi in cui esteriormente perdiamo, possiamo approvare noi stessi con compassione e confidare nel fatto che anche questo servirà alla nostra crescita.

Michael Tischinger

L’autunno è alle porte: il 21 settembre sarà tra tre giorni e l’equinozio sarà lunedì 23 settembre alle ore 09:50.

Prendiamo spunto dalle parole di Michael Tischinger e indirizziamo la forza vitale dell’estate verso l’interno.

Viviamo in un tempo storico che ci porta continuamente verso l’esterno, anche se mi accorgo che in molti sentiamo l’esigenza di trovare-ritrovare-mantenere quegli equilibri tra dentro e fuori che ci portano a stare nelle stagioni! 

Ciao estate e benvenuto autunno!

Negli anni ho scritto parecchi articoli per questa colorata stagione! 

Se vuoi dare una lettura, troverai interessanti indicazioni: 

https://elenafossati.wordpress.com/2016/10/19/alfabeto-dautunno/

https://elenafossati.wordpress.com/2017/10/18/infiammazioni/

https://elenafossati.wordpress.com/2015/09/23/equinozio-dautunno/

https://elenafossati.wordpress.com/2016/10/12/foglie/

https://elenafossati.wordpress.com/2015/11/18/uno-stile-di-vita-stagionale/

https://elenafossati.wordpress.com/2015/10/21/frutti-e-ortaggi-arancione-cromoterapia-in-cucina/

https://elenafossati.wordpress.com/2015/10/14/castagna-salute-in-cucina/

#BuoniGiorni 

Elena

La foto è di Aurelia Fossati

#autunno #salute #benessere #consapevolezza #wellness #alberi #foglie #estate #vita #equinoziodautunno #equinozioautunno

Annunci

Equinozio d’Autunno

Oggi, mercoledì 23 settembre, alle ore ore 08:21, astronomicamente è l’equinozio d’autunno, l’attimo in cui il sole si presenterà all’intersezione tra eclittica ed equatore terreste. La mattina del 23 settembre il sole “si sposta” dall’emisfero settentrionale a quello meridionale, sorgendo precisamente a est e tramontando precisamente a ovest, al punto che la durata di giorno e notte saranno praticamente identiche.

Da quel giorno, il sole splenderà in modo più intenso nell’emisfero australe e di meno in quello boreale, quindi in tutti i Paesi del Sud del mondo inizierà la stagione calda (in questo caso, la primavera) mentre in quelli settentrionali come l’Europa, arriverà il semestre freddo con l’inizio dell’autunno. Si conclude così l’estate e il semestre caldo. (Tratto e rivisto da meteo web)

Anche la natura si prepara al riposo: si raccoglie il grano, l’uva, gli ultimi frutti e in passato si celebravano questi momenti. Ora lo facciamo con sagre e feste di paese con degustazioni,… E chissà magari queste feste si ricollegano a antichi riti.
Sicuramente entreremo in un periodo dove potremo ipotizzare di fermarci un poco per mantenere ciò che abbiamo vissuto durante l’estate. Crediamoci dei momenti per stare con noi…

Oggi per celebrare l’equinozio d’autunno e per iniziare a entrare in questo spazio interiore vi sono una poesia di Emily Dickinson sull’autunno.

Poesia 511 (circa 1862)
Se tu venissi in autunno,
Io scaccerei l’estate,
Un po’ con un sorriso ed un po’ con dispetto,
Come scaccia una mosca la massaia.

Se fra un anno potessi rivederti,
Farei dei mesi altrettanti gomitoli,
Da riporre in cassetti separati,
Per timore che i numeri si fondano.

Fosse l’attesa soltanto di secoli,
Li conterei sulla mano,
Sottraendo fin quando le dita mi cadessero
Nella Terra di Van Diemen.

Fossi certa che dopo questa vita
La tua e la mia venissero,
Io questa getterei come una buccia
E prenderei l’eternità.

Ora ignoro l’ampiezza
Del tempo che intercorre a separarci,
E mi tortura come un’ape fantasma
Che non vuole mostrare il pungiglione (3)

Emily Dickinson (Emily Elizabeth Dickinson; Amherst, 10 dicembre 1830-Amherst, 15 maggio 1886)

Buon Autunno
Elena Fossati

Benessere, Salute… Equinozio d’autunno

Le attività sono riprese, le vacanze dimenticate e a fine settembre si saluta anche il tepore del sole per cedere il passo alla pioggia che accompagnerà gli alberi che si rivestiranno di foglie di molti colori e andranno a sfrondarsi (come è bella la natura). Dopo la vitalità della primavera e il calore dell’estate, tutto inizia pian piano a ritrarsi, come se tutto volesse rientrare nel ventre della terra (miti, tradizioni e leggende ci raccontano dell’autunno) .

E noi con l’arrivo dell’autunno siamo ci sentiamo affaticate, abbiamo cali di memoria, momenti di malinconia e iniziano le prime influenze e raffreddori.

In questa stagione il migliore sostegno arriva dalla natura, quindi diamoci dentro e ci faremo consigliare delle ricette autunnali dal nostro Francesco: uva, zucca, rape, barbabietole, cavoli ricchi di sali minerali e molto depurativi; le noci, che stanno cadendo in questi giorni e che  rigenerano il cervello. Lasciamo andare l’estate e le scorie estive che affaticano il metabolismo e facciamo attenzione al nostro sistema immunitario, senza dimenticare il nostro sistema nervoso.

Succede spesso, in autunno, di attraversare un momento di disorientamento causato dal cambiamento di orari, dal ritorno al lavoro, dai ritmi di vita. Ecco, per esempio,  i fiori di Bach possono aiutare a ritrovare l’energia necessaria per adattarsi con maggiore facilità alle diverse situazioni e ai cambiamenti; una brava floriterapeuta potrà indicarvi i fiori adatti a voi (in un vecchio articolo ho parlato di fiori e danze).

Anche i prodotti fitoterapeutici derivati da piante o altri rimedi, consigliati da un bravo, da una brava fitoterapeuta possono aiutarci a risolvere i piccoli problemi…

Ma per prevenire mangiamo bene: in questa ultima parte dell’anno i frutti e la verdura sono ricchissimi di vitamine e minerali perché hanno in sé tutto il calore dell’estate. Pensiamo all’uva, alle castagne e poi ai Kaki (ultimo frutto ad essere raccolto, dal colore così vivace)

Insomma che sia un buon equinozio di autunno; salutiamo l’estate e diamo il benvenuto all’autunno che viene!

 

 

Elena Fossati, Edizione Straordinaria: Equinozio d’autunno

Elena Fossati con un’uscita straordinaria per prepararci all’equinozio di autunno, che a scuola ci hanno sempre detto essere il 21 Settembre, per tradizione, ma quest’anno cadrà il 23 settembre.

Notte e Giorno con lo stesso numero di ore e poi andremo verso il buio.

Ho così pensato di uscire con un articolo fuori dal programma settimanale  per darci una carica, un po’ di energia … e per dare il benvenuto a una nuova stagione.

Leggi in Benessere&Salute