Vacatio – Vacanza

Ieri una partecipante al ritiro Mindfulness, mentre ci salutavamo per la pausa estiva, ci faceva sorridere pensando al suono ambiguo di VACATIO (!), che avevo utilizzato per esprimere, con citazione latina (!!!) i propositi per questi giorni di pausa estiva. Eppure questo termine ci porta molto lontano… o forse molto in profondità ! 

Rifletto oggi:

Dal vocabolario Treccani: 

Vacatiovakàzzio› s. f., lat. – Vacazione, cioè vacanza, sospensione di qualche cosa, esenzione da qualche obbligo. In partic.: 1. Nel diritto romano, privilegio analogo all’immunità e consistente nell’esenzione dagli obblighi cui il civile o il militare sono, o possono essere, sottoposti. 2. Nel linguaggio giur., vacatio legis, il periodo di tempo che intercorre tra la pubblicazione di una legge sulla Gazzetta Ufficiale e la sua effettiva entrata in vigore, periodo che normalmente è di 15 giorni, ma può essere anche, se esplicitamente previsto dalla legge stessa, più breve o più lungo, oppure indeterminato (per es., quando l’entrata in vigore di una legge è condizionata dall’emanazione di un suo regolamento) o addirittura mancare del tutto (nel qual caso la legge entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione).

http://www.treccani.it/vocabolario/vacatio/

Da quando abbiamo avuto la possibilità di uscire di casa, riprendere a muoverci in luoghi diversi, anche fuori regione/nazione, le persone hanno iniziato ad andare via per i fine settimana, a volere uscire, andare lontano (nel possibile), ma hanno iniziato le vacanze? 

Certamente anche quest’anno alcuni/molti, non andranno in vacanza, nel senso lasciare la prima abitazione per trascorrere alcuni giorni presso strutture turistiche o luoghi “lontani”…  

Ma tutti mi auguro si prenderanno un po’ di VACANZA!

Vacanza, tratto da “una parola al giorno”: 

Va-càn-za

SIGNIFICATO Periodo di riposo; essere vacante, privo di titolare

ETIMOLOGIA dal latino: vacantia neutro plurale sostantivato di vacans, participio presente di vacare essere vuoto, libero.

La vacanza ci racconta all’orecchio un vuoto piacevolissimo, un vuoto che è libertà. Giorni vuoti dal lavoro, dallo studio, dai vari impegni quotidiani – in cui i ritmi possono rallentare, in cui si può dormire di più, fare quello che ci pare.

Purtroppo resta evidente la sua natura eccezionale, e anzi forse è un buon suggerimento: sarebbe meglio lavorare su tutti gli altri giorni ordinari affinché abbiano lo spazio per permetterci ciò che vogliamo, piuttosto che esiliarci ora nello svago ora nella frenesia.

Da ricordare che la vacanza riguarda anche ruoli e cariche, che si dicono appunto vacanti quando non ci sia nessuno che le ricopre.

Testo originale pubblicato su: https://unaparolaalgiorno.it/significato/vacanza

https://unaparolaalgiorno.it/significato/vacanza

Questa settimana si chiuderanno le attività di gruppo presso “Lo Spazio” www.lospazio.org e poi sarà possibile solo mantenere gli incontri individuali, compatibilmente con le VACANZE dei professionisti, ma indicativamente tutti quanti ci concederemo una “VACANTIA”, un poco di vuoto… un vuoto sicuramente diverso da quello del periodo di Lockdown.

Mi sono ripromessa di meditare, riflettere, stare con il vuoto, che, appunto fa parte dei percorsi meditativi e di pratica contemplativa: meditare sulla vacuità!

Interessante nel buddhismo questa fondamentale verità su come “le cose sono realmente” che viene chiamata “vacuità” o shunyata, in sanscrito.” 

“Quanto più esci da te e ti vuoti di te

Tanto più Dio fluisce in te con la sua Divinità”

– A. Silesius

#BuoniGiorni

Elena

Buona Notte

Cari Bambini e Bambine e Cari Genitori,

Buona Notte!

Cosa significa per voi Buona Notte? E per i vostri bambini?

Con Monica abbiamo giocato con le luci e con le ombre: ma cosa accade prima di dormire?

Vi ricordate quando eravamo bambini? E oggi come ci addormentiamo?

Qual è la nostra “ritualità” prima di dormire?

E quella dei nostri bambini? E Con i nostri bambini?

Come salutiamo il mondo per andare nel “mondo del sogno”? Certo questi mesi hanno modificato la nostra tabella e i nostri orari (forse)… ma come ci apprestiamo ad entrare nella notte è importante! Per tutti, non solo per i più piccoli…

Facciamo fatica a salutare le attività della vita quotidiana?

Facciamo fatica ad addormentarci?

La mente quando ci corichiamo si riempie di pensieri, preoccupazioni… Così accade, spesso, anche ai nostri bambini… con le loro preoccupazioni…

Non lasciamo la TV accesa per eliminare i pensieri… ma lasciamoci portare dalle immagini creative della nostra immaginazione, della nostra mente, se vogliamo farci portare nei sogni dalle immagini ….

E allora potremmo immaginarci in un paesaggio bellissimo, che ci piace, che conosciamo o che inventiamo…. e nel cielo intravedere un puntino … che si avvicina, sembra una bolla, come una bolla di sapone, una di quelle che ci ha fatto fare Monica nei giorni scorsi….

La bolla si avvicina, è bellissima e diventa sempre più grande e quando è vicina a noi, notiamo che essa è grande tanto quanto noi…

Arriva a terra, la possiamo osservare e toccare… sentire, annusare… e magia… possiamo anche entrarci… e accomodarci in piedi, seduti, sdraiati; ci stiamo benissimo, si sta bene dentro di lei: calda al punto giusto, di un materiale che ci piace, del colore che ci piace,… possiamo starci da soli o con qualcuno…. E …. magia… possiamo iniziare a volare con lei nel cielo… e andare a visitare posti magnifici, che non conosciamo, che vorremmo vedere,… posti fantastici … e allora andiamo … andiamo con lei …. andiamo nei sogni!

#BuonaNotte

Elena

Domenica…

Una Domenica dal cielo azzurro…

La brezza di maggio…

Suoni e rumori…

Voci.

Cinguettii.

Auto.

E.F.

Una settimana di preparativi, programmazioni, corsi e incontri speciali a distanza ancora, grazie al web…

Mi preparo piano, piano a riprendere, prendendo energia dalla terra e da tutti gli esseri a cui mi sento consapevolmente interconnessa (ripenso alla giornata mondiale della biodiversità di venerdì 22 maggio)

Sono presente alla mia mente e al mio corpo; ringrazio coloro che hanno partecipato al Webinar di venerdì 22 maggio per “Settimana del Cervello”.

Per chi volesse rivedere la diretta:

Ricercando chiavi antiche per mantenere la presenza che ho acquisito! Ringrazio l’Associazione Motus Mundi per l’organizzazione del webinar con Florence Meleo Meyer, la quale, a conclusione di seminario, ci ha donato una poesia di Elena Mikhalkova, che io regalo a tutti noi, dopo averla dedicata al Gruppo MediTiAmo!? che ieri “ha osservato il mondo fuori per andare poi dentro di sè, osservando e sperimentando, con fatica e curiosità” (rielaborazione di una condivisione. Grazie!).

Una volta la nonna mi aveva dato un consiglio:

Nei periodi difficili, vai avanti a piccoli passi.

Fai ciò che devi fare, ma poco alla volta.

Non pensare al futuro, nemmeno a quello che potrebbe accadere domani.

Lava i piatti. 

Togli la polvere.

Scrivi una lettera.

Fai una minestra.

Vedi?

Stai andando avanti passo dopo passo. 

Fai un passo e fermati.

Riposati.

Fatti i complimenti.

Fai un altro passo. Poi un altro.

Non te ne accorgerai, ma i tuoi passi diventeranno sempre più grandi.

E verrà il tempo in cui potrai pensare al futuro senza piangere.

La stanza delle chiavi antiche, Elena Mikhalkova

#BuoniGiorni

Elena

Imparare a citare e a ringraziare

Dare a Cesare quel che è di Cesare

E un’espressione notissima e molto utilizzata. Deriva dalla frase pronunciata da Gesù

Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio

Gesù, tratta dai Vangeli sinottici Marco, Matteo e Luca

In latino:

Reddite quae sunt Caesaris Caesari et quae sunt Dei Deo.

Tratto da https://www.albanesi.it/frasi-celebri-modi-dire/dare-a-cesare-quel-che-e-di-cesare.htm

Basta così poco:

citare l’autore/l’autrice, quando utilizziamo le sue parole… E non occorre essere famosi per dover essere citati, è una questione di rispetto e io credo anche di professionalità. 

Non solo per le citazioni, ma anche per le idee, i modelli, le organizzazioni … 

“Da un’idea di Elena Fossati” … nel momento in cui copi una proposta, un’idea attuata, un progetto di corso… di organizzazione. 

È vero non c’è una registrazione di marchio, di copyright… ma questo faccia piacere all’autore del modello, a chi ha avuto l’idea, ha creato quel progetto… ed anche è un buon modo di agire, che credo gratifichi anche chi cita e che comunica che quella modalità di azione è “vincente” sa di buono, ma è farina di un altro sacco! 

Non costa nulla! 

Qualche settimana fa a una professionista che conosco, Valentina Giordano, era accaduto che le fossero prese, oserei scrivere “rubate”, le sue parole … Avevo sostenuto la sua denuncia sul web…  Oggi è toccato a me, ma non è la prima volta che capita: modalità organizzative di “Lo Spazio” (il mio centro, che ho creato, strutturato,… in questi anni con idee creative, mie, personali…), progetti creati e attuati con buoni risultati … che ritrovi poi riproposti da colleghi e colleghe vicini e lontani, con modalità simili, le stesse parole, o quasi, … Sarebbe corretto e rispettoso scrivere: 

Da un’idea di Elena Fossati

Oppure:

Come ho avuto modo di apprendere frequentando “Lo Spazio” di Elena Fossati… 

C’è sempre da imparare, ma non smetterò mai di divulgare, citare e ringraziare chi mi ha insegnato, donato, fatto riflettere e crescere…

La vita e il mondo del web non smetteranno mai di farmi imparare!!!! 

#BuoniGiorni

Elena

Riflessioni serali

Oggi una giornata tra MENTE-CERVELLO-CORPO-MEDITAZIONE-MINDFULNESS…

Partendo dalla meditazione quotidiana guidata dalla venerabile Tashi su CAUSA-EFFETTO… che mi ha fatto riflettere su quanto ci sia una costante relazione per il funzionamento di tutti i fenomeni …. 

Pensieri, parole e azioni positive che creano effetti positivi e portano alla felicità…

Proseguendo con l’ascolto della prima parte della Conferenza del Dalai Lama sulla “Preziosa Ghirlanda”, un intervento tradotto in italiano dall’Istituto Lama Tzong Khapa grazie a Fabrizio Pallotti, senior traduttore ILTK Manjusri Lotsawa/FPMT e traduttore italiano ufficiale di Sua Santità il Dalai Lama.

Una riflessione adatta a tutti buddhisti e non, dove Sua Santità ha parlato di scienze della mente, neuroscienze, ambiente, religione,… 

 Potete rivedere la conferenza collegandovi:

– Sito Ufficiale Sua Santità il Dalai Lama versione italiana

http://it.dalailama.com/live

– oppure attraverso il Canale YouTube Il Dalai Lama (italiano)

– Pagina Facebook Istituto Lama Tzong Khapa: https://www.facebook.com/iltkpomaia/ https://www.facebook.com/iltkpomaia/videos/1505590826495868/ 

– Pagina Facebook Dalai Lama Italiano

https://www.facebook.com/DalaiLamaItaliano/

Concludendo, nel pomeriggio, insieme alla collega Valentina l’ultimo appuntamento, online,  dei Seminari “MediTiAmo!? Meditazione e Mindfulness” dove abbiamo chiuso un cerchio.

Zen Circle

Abbiamo iniziato a febbraio introducendo la Mindfulness, tradizioni diverse, respiro, emozioni, riflessioni sulla percezione e abbiamo oggi concluso con: 

   …  la «MINDFULNESS» la «MEDITAZIONE»  possono  aiutare a ri-focalizzare noi stessi con attenzione consapevole!

Cit. Valentina

Ora vi lascio alle vostre riflessioni serali!

#Buonaserata 

Elena

Con-tatto, pratiche sui 5 sensi

Sto riflettendo con piccoli e semplici spunti sui sensi: ho “accennato sguardi” con un articolo e video attraverso tecniche e pratiche legate alla Minduflness e alla DanzaMovimentoTerapia: SGUARDI…

Qualche settimana fa con Movimento abbiamo “toccato” la tematica del con-tatto attraverso un’esperienza di DanzaMovimentoTerapia   

Oggi vorrei entrare in cont-tatto con il nostro corpo attraverso un’esperienza di pratica Mindfulness, legata alla pratica di Body-scan, ma un’esperienza di Body-san in contatto… 

Buona pratica, potete seguire il video YouTube e presto sarà su Insight Timer!

Ora vi invito a riflettere sull’esperienza: cosa ho sentito, cosa ho provato, cosa ho pensato mentre la mia mano entrava in relazione con una parte del mio corpo? 

E ancor più in profondità: questa è la relazione del cont-tatto con il mio corpo e quella con l’altro, ora, come sarà, se ci sarà? 

Buone riflessioni e se volete condividerle sono qui, potete commentare l’articolo o scrivermi

#BuoniGiorni 

Elena

La spiritualità, le religioni, la preghiera, la meditazione

Nel 2017 scrivevo un articolo sul blog Superfluonecessario, con cui collaboravo e che ho poi riportato qui: 

Il mondo ha bisogno di Spiritualità: cosa è per te la Spiritualità?

https://elenafossati.wordpress.com/2017/09/20/mondo-bisogno-spiritualita-cosa-la-spiritualita/

Ho ripreso il concetto di spiritualità, in queste settimane di Covid…, più di una volta… E sono davvero “grata” che le persone stiano recuperando, ri-trovando questa caratteristica umana, centro della vita psichica, intellettuale e affettiva della donna e dell’uomo, attraverso le proprie modalità, i propri percorsi. 

Thomas Moore ne “La cura dell’anima”, un testo di qualche anno fa non più in commercio,  quando parla di anima parla di entusiasmo alla vita, di profondità, di significato, e la mancanza di nutrimento dell’anima non si traduce semplicemente in un’assenza, ma in perdita dei valori, di disillusione nei rapporti interpersonali, in fame di spiritualità.

Cit. https://elenafossati.wordpress.com/2015/04/29/il-nutrimento-per-lanima/

Oggi 14 maggio 2020 l’Alto Comitato per la Fratellanza Umana (Higher Committee of Human Fraternity, HCHF) invita leader religiosi e fedeli di tutto il mondo a un giorno di digiuno, preghiera e invocazione per il bene dell’umanità affinché finisca la pandemia del nuovo coronavirus (COVID-19).

Le persone di tutto il mondo sono invitate a mettere tutte le loro differenze da parte e a venirsi incontro e assumersi le proprie responsabilità contro il virus, il primo e vero nemico dell’umanità in quest’epoca.

Cit. https://www.businesswire.com/news/home/20200508005535/it/ 

“Questa giornata – spiega Cenap Aydin, direttore dell’Istituto Tevere, centro di dialogo interculturale e interreligioso di Roma – certamente non tocca solo le persone di fede, ma tutti gli esseri umani”

Cit. https://www.vaticannews.va/it/mondo/news/2020-05/maggio-preghiera-digiuno.html

«Preghiera, digiuno, carità: sono tre parole chiavi anche per noi che stiamo vivendo il mese di Ramadan». All’appuntamento di domani non mancherà l’imam bolognese Yassine Lafram, presidente dell’Unione delle comunità islamiche d’Italia (Ucoii). «Siamo tutti chiamati alla fratellanza – afferma ad Avvenire – per questo motivo abbiamo deciso di accogliere con molto piacere l’invito alla Giornata mondiale di preghiera e digiuno proposta dall’Alto Comitato per la fratellanza umana e sostenuta da papa Francesco, affinché Dio aiuti l’umanità a superare questa pandemia».

Cit. superare questa pandemia».
https://www.ceinews.it/rilanci/2020/5/13/la-preghiera-del-14-maggio-la-carita-unisce-musulmani-e-cristiani/

Sua Santità il Dalai Lama, il 16 e 17 Maggio 2020, dalla Sua residenza di Dharamsala, HP. India, conferirà due giorni di insegnamenti sui capitoli 1 e 4 della “Preziosa Ghirlanda” di Nagarjuna. Gli è stato anche chiesto di fornire dei consigli generali adeguati a questi tempi difficili.

http://it.dalailama.com/live

Sintonizziamoci e apriamoci… siamo nel XXI secolo e forse qualcuno si ricorda che vent’anni fa si parlava di cambiamenti “spirituali” del XXI secolo… Chissà cosa ci si aspettava…  

Ora la stiamo vivendo…

Vorrei concludere con un pensiero di mia zia 93enne che mi dice nelle nostre telefonate di questi giorni:

”Io ho vissuto la guerra e il dopoguerra e ora sto vivendo questi giorni di Coronavirus uno strano ‘nemico’ da sconfiggere”.

Che relazione abbiamo ora con la spiritualità nel 2020 all’epoca del Covid?

#BuoniGiorni

Elena

S.O.S. 1 Aprile 2020

Save

Our

Souls

Il segnale in alfabeto Morse adottato nel 1908.

SALVATE LE NOSTRE ANIME!

Attuale! Penso che tante persone in questo momento stiano inviando degli S.O.S. per richiedere soccorso, non intendo solamente un soccorso ospedaliero, ma un soccorso psicologico, emotivo, di assistenza: persone sole, persone che faticano a stare in equilibrio a causa di questa situazione che si protrae senza avere una fine. 

Chi è fragile, ma anche chi non lo può sentirsi destabilizzato/a: piangere, avere confusione, sentirsi vuoti, avere inneschi di rabbia, giudicare in modo molto critico, il fare compulsivo,… sono azioni, re-azioni che possono fare parte del momento. Cerchiamo di diventarne consapevoli e utilizzare antidoti, modalità per rispondere a ciò.

Ecco perchè, questa settimana ho pensato di essere più interconnessa:

nuovi video sui canali YouTube, Facebook e Instagram; più dirette sulla piattaforma Zoom per potere stare e fare pratica insieme. 

E poi vi tengo compagnia con il blog per stare con voi riflettere, fare per stare ed esserci.

CI SONO!

Eccomi allora con un semplice esercizio, pratica di mindfulness utile e molto breve per aiutarci a stare in presenza in questo periodo a casa.

SOS quando ti senti sopraffatto/a per aiutarti a riprenderti e a trovare calma e centratura. 

E poi la pratica con Elisa dal nostro canale YouTube: https://youtu.be/glx4VXgGbpU una pratica oggi per tenere alte le energie  

Se vi siete persi qualche momento per stare nel presente e nel corpo, calmando la mente… 

Lunedì “La barchetta, i bambini e la Mindfulness” https://elenafossati.wordpress.com/2020/03/30/la-barchetta-i-bambini-e-la-mindfulness/

Martedì “DanzaMovimentoTerapia: stare nel corpo per calmare la mente”, https://elenafossati.wordpress.com/2020/03/31/danzamovimentoterapia-stare-nel-corpo-per-calmare-la-mente/ 

E poi: 

Giovedì un messaggio video quotidiano con Elena e vuoi fare Yoga su Zoom con Maurizioalla e ore 18:30. Se siete interessati/e contattetmi per ricevere il link.

Venerdì GRATITUDINE GENTILEZZA GIOIA una meditazione per accendere queste tre qualità in tutti, noi in questo momento, con il messaggio quotidiano di Elena e non perdete il “fisioterapista a casa” con Nicolò. 

Sabato pomeriggio MediTiAmo!? su Zoom. Vuoi partecipare? Ti aspettiamo alle ore 18:00;  è aperto a tutti.  

https://zoom.us/j/401767640

Meeting ID: 401 767 640

#BuoniGiorni

Elena